domenica 19 luglio 2015

Laser C02: cos’è e quanto costa?

L’esigenza sempre più sentita di avere un aspetto giovane e curato a tutte le età, spinge la ricerca a trovare tecniche  di medicina estetica sempre meno invasive e che consentano un recupero veloce per poter tornare alle normali attività. Tra le varie tecniche per il trattamento di rughe, macchie cutanee e rilassamento del volto, merita una grande considerazione il laser per il ringiovanimento del viso. In medicina estetica una delle tecniche recentemente più diffuse è il laser c02, i cui costi variano da caso a caso. Solitamente si utilizza il laser Superpulse CO2 detto “butterlfly  touch” (tocco di farfalla) proprio  in virtù  della delicatezza e precisione con cui è possibile effettuare lo Skin Face Resurfacing, ovvero il ringiovanimento del viso.
Attraverso questa tecnica è possibile attenuare le piccole rughe, cancellare le macchie, eliminare i peli superflui e i tatuaggi, cancellare la couperose da gambe e viso, le borse sotto gli occhi, le piccole cicatrici, gli esiti di acne.
A secondo dell’inestetismo da trattare sarà usato un raggio  con potenza e durata diversa. Con il laser ad anidrite carbonica è possibile cancellare rughe anche in parti delicate come il  contorno della bocca e degli occhi.
Sotto l’effetto del laser, la pelle diventa  levigata, elastica e tonica, il raggio raggiunge il derma, ricco di collagene ed elastina, il derma si contrae e si  ottiene così un vero effetto lifting senza l’utilizzo del bisturi.
Con il laser per il ringiovanimento del viso, è possibile effettuare un peeling in cui la profondità dell’azione sugli strati cutanei, è controllata in ogni fase, in tal modo il medico può effettuare la dermoabrasione in modo altamente selettivo, adattando questa tecnica ad ogni tipo di pelle, anche la più sensibile. Dopo un trattamento con il laser per il ringiovanimento del viso, non si avrà una cicatrizzazione, ma la nascita  di una nuova pelle del viso. Gli effetti sono visibili da subito e duraturi. L’intervento è eseguito in anestesia locale e può essere associata ad una sedazione. Dopo il trattamento la pelle deve essere protetta con una crema specifica per qualche giorno e per almeno due mesi dovrà essere riparata dai raggi solari utilizzando un filtro a schermo totale, per evitare la formazione di macchie. I costi variano molto a seconda dell’inestetismo da trattare e potranno essere visionati in occasione della prima visita di controllo che il medico dovrà effettuare prima di dare il nulla osta all’intervento.